12. IL PALIO, I RIONI E I RIONALI

Il mondo rionale rappresenta una specifi cità della nostra città, una storia virtuosa da continuare a sostenere e far crescere.
Anche i Rioni sono stati colpiti dagli effetti portati dal Covid 19, perdendo uno dei momenti di aggregazione (e anche di fi nanziamento) attorno alla loro attività più importante: il mese del Palio e la giostra del Niballo.
Sarà necessaria un’attività di sostegno straordinaria da parte dell’Amministrazione per recuperare quanto perduto, continuando a promuovere sempre di più l’attività dei singoli Rioni che è trasversale in vari ambiti della nostra Città: da quelli sportivi-agonistici a quello culturali-ricreativi fino alle potenzialità in ambito turistico.
Sempre più, inoltre, il mondo rionale si caratterizza per essere luogo di incontro autentico tra diverse generazioni, all’interno del quale viene valorizzata tanto la formazione e la crescita dei giovani quanto la creazione di una memoria storica condivisa della città. Una ricchezza intergenerazionale che va difesa, promossa e valorizzata, superando le difficoltà sociali che ci si sono presentate con
la pandemia.

ALCUNE PROPOSTE

  • Il Palio del Niballo e il sistema dei Rioni avranno un ruolo defi nito nell’offerta turistica della città, che vuole porre Faenza su un piano di riconoscibilità nazionale e internazionale in questo ambito.
  • Rendere annuale la presenza in piazza dei campionati nazionali delle Bandiere, alternando il campionato italiano big con altri livelli competitivi per dare continuità e centralità consolidata a Faenza all’interno dello scenario nazionale di questa disciplina alla nostra organizzazione e comunicazione.
  • Realizzazione di uno spazio ad hoc che possa divenire il luogo dove fare allenare e preparare i nostri sbandieratori con regolarità durante tutto l’anno, superando così la frammentarietà di soluzioni che caratterizza attualmente questo mondo.
  • Redigere un piano di interventi sulle sedi rionali, che parta dalla mappatura delle problematiche strutturali e delle potenzialità di ampliamento, per arrivare attraverso un piano quadriennale alla loro piena fruibilità e valorizzazione.